Il futuro è nel passato PDF Stampa E-mail
Scritto da Monica Serra   
Sabato 28 Febbraio 2015 02:52

 

ELEKTRON di CINZIA BALDINI 

 

Passato, futuro.

I due elementi si fondono nella trama che Cinzia Baldini 

ha pensato per il suo nuovo romanzo, Elektron.

Cinzia Baldini è un’autrice particolarmente interessante. Possiede una scrittura adulta e capacità narrative che le consentono di spaziare con eleganza e facilità attraverso molteplici generi letterari.

In questo Elektron racconta una storia affascinante, in cui fantascienza, archeologia, thriller si fondono in una trama senza punti morti, impreziosita dallo stile caratteristico dell’autrice, avvezza a trascinare con sé il lettore incalzandolo e afferrandolo con una narrazione in terza persona presente che risulta coinvolgente e ben riuscita.

È proprio lo stile, a mio parere, il punto di forza di questo romanzo: descrizioni efficaci, in grado di calare chi legge direttamente nell’ambientazione evocata, sia essa il deserto egiziano in cui un gruppo di archeologi si muove per studiare i misteriosi reperti recuperati dalla Polizia o il mondo alieno da cui provengono gli scienziati in possesso di un antichissimo sapere.

La dottoressa Nur è un personaggio già noto ai lettori della Baldini, che ne aveva raccontato le imprese archeologiche in Orichalcum; in Elektronè proprio Nur a entrare in contatto con i misteriosi viaggiatori di Proteros, in un gioco di storie che s’intrecciano, si sfiorano, si sovrappongono, senza dare al lettore il tempo di annoiarsi o prendere fiato (complice anche la suddivisione in capitoli brevi e alternati che rendono serrato il ritmo).

Così si resta avviluppati nella trama, curiosi di capire cosa unisca i vari pezzi del mosaico che poco a poco si svelano, di trovare un senso agli antichissimi reperti finiti in mano agli archeologi terrestri, di scoprire quale sia la causa delle misteriose alterazioni rilevate in un mondo altro (ma in fondo non tanto diverso dal nostro), di conoscere le creature affascinanti e misteriose che sembrano essere antichissime eppure sono dotate di un elevato grado di tecnologia e possiedono una conoscenza illimitata.

Da ogni riga, con prepotenza, emerge la grande passione dell’autrice per l’Egitto, la sua storia, i suoi misteri e le sue atmosfere.

La narrazione alternata non confonde mai il lettore, in questo romanzo il passato incontra il futuro e, pagina dopo pagina, si assottiglia il velo che cela il legame tra la missione aliena e i ritrovamenti archeologici, in un fatale incontro di destini e di scelte.

Mi fermo qui, non voglio fare spoiler. Mi limito a dirvi che si tratta di una lettura scorrevole e interessante, consigliata per chi ama le storie che mescolano ad arte generi diversi.

 

Splendida la cover di Corrado Vanelli, curata come sempre la confezione dell’editore Linee Infinite.

 

 

Monica Serra 

 

 

 

 

 

 

Disponibile su:

 

- LINEE INFINITE EDIZIONI 

http://www.lineeinfiniteedizioni.net 


 

- Libreria Universitaria.it 

http://www.libreriauniversitaria.it/elektron-baldini-cinzia-linee-infinite/libro/9788862471138?a=415021

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information