La scuola delle catacombe PDF Stampa E-mail
Scritto da Rosanna Lanzillotti   
Venerdì 13 Dicembre 2013 00:04

LA SCUOLA DELLE CATACOMBE di ADA ZAPPERI ZUCKER

 

“La scuola delle catacombe”: “un titolo che senza dubbio narra la storia degli antichi cristiani, costretti ad incontrarsi nelle famose catacombe romane per vivere il loro credo. Pronti a non perdersi nel buio dell´oscurità di una storia che molti conoscono e pochi fanno finta di ignorare” ho pensato. Mi sbagliavo. Il romanzo di Ada Zapperi Zucker, costituito da otto avvolgenti ed inusuali racconti di uomini e donne, il cui eco vocale e letterario si esprime attraverso le meraviglie naturali e umane Alto Atesine, è un ulteriore chiarimento storico, socio-politico, ma a mio parere, soprattutto letterario, su ciò che accadde in Alto Adige tra la prima, la seconda guerra mondiale e ciò che ne divenne negli anni a venire, oserei affermare, sino ai nostri giorni.

Il paesaggio montano, descritto in queste pagine come uno scrigno da esplorare con discrezione, apre le sue forti braccia ed il suo possente, ma, al tempo stesso, tenero cuore, ad una storia italiana e tedesca che molti ancora non conoscono o ignorano intenzionalmente: il divieto per le popolazioni alto atesini di parlare la loro lingua madre - il tedesco in terra d'Italia. Vi era però un'opzione: restare in Italia e dimenticare la lingua con la quale queste popolazioni erano cresciute, la lingua tedesca, oppure trasferirsi in Germania e dimenticare la terra e le montagne ove erano vissuti sino a quel momento.

Queste otto storie enunciate con uno stile letterario attentamente ricercato e adatto al carattere di ogni protagonista narrato, oltre che rivolte ad ogni genere di lettore, fanno sì che questo pezzo di storia sia reso noto proprio ora, in un periodo storico in cui molti popoli, pensiamo ad esempio ai popoli del nord Africa, sono alla ricerca disperata di una nuova casa ove emergere a nuova rinascita.

Forse mai come in questo periodo di cambiamenti e di rivoluzioni, questo romanzo è il prodotto letterario più attuale e inaspettato.

Ci sono infatti scelte nella vita che possono essere decisive per l'evolversi del nostro futuro, come accade per Tresl, Teresa Pichler in italiano, che con profondo coraggio tipicamente femminile, abbandona le sue montagne tirolesi per affrontare il misterioso e caldo vivere di un'isola sino ad ora a lei sconosciuta: la Sicilia.

Oppure per la giovane e bella sposa protagonista del racconto “La visita al padre”. Uomini e donne pronti a perdere anche il loro corpo e la loro anima pur di non rimanere in un ignoto ed aspro anonimato e ingiusta povertà.

E' poi questo unire e separare terre e identità apparentemente distanti, il mistificare lingue e tradizioni, personaggi ed interpreti di un capitolo storico a molti oscuro, che rendono questo romanzo, più che una notevole opera letteraria, un grido che incita ad una rivoluzione pacifica: far sì che il negativo della storia non si ripeta poiché, nei fatti, sta a noi modificare gli eventi, rendendo il nostro oggi migliore di ieri.

 

Rosanna Lanzillotti 

 

 

 

Autrice: Ada Zapperi Zucker 

ISBN: 3943810011

Genere: Racconti

Anno 201

 

 Disponibile su www.libreriafarfalla.wordpress.com

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information