Non c'è cuore PDF Stampa E-mail
Scritto da Michela Zanarella   
Venerdì 25 Ottobre 2013 00:41

 

NON C'E' CUORE. CINICO RITRATTO DI SCUOLA di ANTONELLA E FRANCO CAPRIO

 

Uno sguardo attento al mondo della scuola tra realtà drammatiche e una calibrata ironia.

Tutto questo è racchiuso nel libro " Non c'è cuore" scritto a quattro mani da Antonella e Franco Caprio. Il romanzo edito da Betelgeuse Editore si può considerare un cinico ritratto di scuola e si pregia di un contributo di Don Antonio Mazzi, che cerca saggiamente di dare il suo punto di vista.

Il libro si apre con una lettera dell'insegnate Silvia Martini che si rivolge ad un giudice della Procura della Repubblica per mettere in luce la realtà della scuola primaria "Edmondo De Amicis".

E' costante il carteggio tra la giovane insegnante precaria ed una sua amica, insegnante anche lei, prossima alla pensione.

La giovane è al suo primo incarico annuale e si ritrova a gestire una classe in un quartiere multietnico e periferico della città di Torino.

Difficile per una docente alle prime armi affrontare le ore di lezione in una classe con tante problematiche. Tra i protagonisti c'è Pamela, bambina disadattata, il bullo Alessandro e diversi bambini stranieri. Ecco allora la richiesta di aiuto tramite lettera all'amica, che cerca in qualche modo di consigliarla e sostenerla in questo cammino da educatrice.

La particolarità del romanzo è la continua corrispondenza tra le due insegnanti e l'alternarsi tra le pagine di lettere e pensieri anche degli alunni della classe.

Suscita commozione la testimonianza di Pamela che in una lettera scrive: "Nel giardinetto dove vado non c'è nemmeno il prato. C'è solo il cemento, un'altalena, una giostrina che gira e delle panchine mezze rotte e tutte sverniciate." Si percepisce il disagio, la solitudine, il limite della periferia, la carenza di affetto.

Il libro mantiene un ritmo intenso e vivace, il linguaggio risulta alla portata di chiunque, il dolce e l'amaro della società si rispecchiano in modo autentico nelle istituzioni. Emergono la mancanza di valori, lo smarrimento esistenziale e non si può fare a meno di soffermarsi a riflettere.

Nell'infanzia la scuola è un pilastro fondamentale per la crescita dopo la famiglia ed è necessario far conoscere questo mondo in tutte le sue sfaccettature.

Gli autori hanno cercato coraggiosamente di raccontare la vita tra i banchi di scuola, con acutezza  e schiettezza, mettendoci anche quel pizzico di ironia adatto a

rendere il contenuto più piacevole.

 

Michela Zanarella

 

 

 

 

Autori: Antonella e Franco Caprio 
ISBN 9788863490275
Pagg. 250 – Euro 14,00
Editore: Betelgeuse

Anno 2013 

 

 

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information