Ordinary PDF Stampa E-mail
Scritto da Marco Mazzanti   
Domenica 22 Settembre 2013 00:40
ORDINARY di EMILIANO REALI 


Uscì nel 2004 per Serarcangeli, diviene poi uno spettacolo teatrale con il patrocinio del Comune di Roma, in collaborazione con la SIAE e l'IMAIE; torna ora nei negozi in una veste diversa, pubblicato da DEd'A, giovane e affiatata realtà editoriale che ha fatto di quest'opera il primo ARbook in Italia, ovvero il primo libro con la realtà aumentata: avvicinando infatti i nostri device ai simboli speciali contenuti fra le pagine, automaticamente il lettore scoprirà contenuti esclusivi, immagini e video grazie ai quali sarà possibile svelare i "retroscena" del romanzo.
Ma Ordinary è soprattutto un cammino di vita e di scrittura: l'autore, dopo nove anni, riprende in mano il suo esordio narrativo, la scrittura si affina, matura, la trama contiene nuovi punti di snodo, i personaggi sono meglio caratterizzati, se ne aggiungono di nuovi.

A tutt'oggi, nel 2013, questo libro continua a essere incredibilmente, o forse dovremmo dire terribilmente, ahinoi, attuale. Diego è un ragazzo al quale la vita si apre con tutta la sua spietatezza: nell'azienda dove lavora ristagnano loschi giri di droga e lui è costretto a cambiare lavoro, vivere il precariato, cercare qualcosa che sia pure lontano dagli studi intrapresi e completati con successo; c'è inoltre la fine della sua relazione con Alex, un ricordo ancora vivido, che brucia nel suo intimo, quindi l'omosessualità derisa dalla società, la violenza, i pugni in faccia, i colpi nello stomaco...  
Gli amici sono l'unica luce in fondo al tunnel di un'esistenza che si fa di anno in anno sempre più dura, una luce che rischia di spegnersi con la conoscenza di Leandro, un uomo ambiguo quanto affascinante, da cui fin da subito Diego si lascia sedurre, senza inizialmente subodorare alcuna malizia... malizia che lo avvolge e poi lo conquista, come un veleno dal sapore liquoroso, quello di un sentimento forte che riaffiora nel protagonista con estremo entusiasmo.  
Forte è comunque, nonostante queste premesse, il senso di speranza, il desiderio di riscatto; Diego incarna con efficacia un ragazzo dei nostri giorni, un ragazzo nel quale la generazione attuale si riconosce nel suo voler farsi avanti, combattere l'ingiustizia, salire in alto con le proprie mani. Attraverso una scrittura pulita e diretta, l'autore delinea una trama incalzante, carica di situazioni e stati d'animo ben descritti, dimostra la sua capacità di sapersi immedesimare, come già del resto nel suo precedente romanzo di successo, Se Bambi fosse trans?, che l'ha consacrato al pubblico dei lettori come uno degli scrittori più interessanti dell'attuale panorama editoriale italiano.  
Con Ordinary, che si rinnova del tutto, Emiliano Reali dà ulteriore prova del suo talento; i punti di forza di questo libro, come afferma il linguista e critico letterario Massimo Arcangeli nella prefazione, sono l'immediatezza, la semplicità e un contagioso candore, ovvero un desiderio di farsi avanti, pronunciarsi, sicuro e delicato, con estrema versatilità e scorrevolezza di stile narrativo.

Presto, Ordinary andrà incontro a una ulteriore evoluzione: il libro si trasformerà in una graphic-novel, testi e sceneggiatura scritti sempre da Emiliano Reali, illustrata da Giuditta Gaudioso. 
Uscita prevista per la fine di quest'anno.


Marco Mazzanti
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: Emiliano Reali
ISBN: 8896121833
Pagg. 176 - Euro 12,00
Editore: DEd'A 
Genere: Narrativa Contemporanea
Anno 2013 
 
 
 
Disponibile su Libreria Universitaria.it
 

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information