I vastasi della socia PDF Stampa E-mail
Scritto da Pia Barletta   
Venerdì 08 Febbraio 2013 00:05

 

I VASTASI DELLA SOCIA di MARIO GRASSO

 

Quante volte ci sarà capitato di compiere un viaggio in treno e trovare una piacevole compagnia? È ciò che accade a Stefano, che da Milano parte per raggiungere Bari, la sua città d’origine. Nello scompartimento  insieme a lui c’è Bruna, una donna in carriera diretta anch’essa a Bari per motivi di lavoro. Il viaggio è lungo, ma grazie a un’intesa che nasce spontanea diventa un’occasione di riflessione quando, superati i convenevoli di rito, il ghiaccio si scioglie e i due iniziano a raccontarsi. Pezzetti di vita si dipanano davanti ai nostri occhi inframmezzati da fotogrammi di suggestivi angoli di una delle più belle città del mondo: Venezia. È lì che vive Bruna, e ce ne descrive la magia che la pervade nonostante per certi versi possa sembrare disagiata, con l’acqua che sinuosa e sfuggente penetra tutto.

Stefano è a suo agio, la sua compagna di viaggio sembra l’interlocutore perfetto con cui aprirsi: intelligente, arguta e, soprattutto, compagnia occasionale. Molto spesso infatti si è più propensi a confidarsi con gli sconosciuti:  non c’è il timore del giudizio, solo un arricchente scambio di idee.

Per il lettore inizia un viaggio nel viaggio, ma questa volta la destinazione è l’animo umano, un luogo in cui mille pensieri si incrociano a formare intricati sentieri e Stefano racconta un suo incubo ricorrente a cui cerca di dare una spiegazione razionale, forse è frutto della paura del futuro o forse quella di non riuscire a rapportarsi con gli altri. L’introspezione è il perno su cui si fonda questa bella storia di Mario Grasso che pone i dilemmi da cui tutti noi, chi più chi meno, siamo afflitti quotidianamente. Problemi che iniziano non si sa quando né dove, ma che sfociano in incomprensioni che impediscono di aprirsi completamente persino con il proprio partner. Scelte sbagliate, anche se dettate da buone intenzioni, determinano un logorio lento ma inesorabile. L’infedeltà, la gelosia, la voglia di far carriera  che spesso si antepone agli affetti familiari, il perdono, il rancore e l’amicizia sono gli interessanti argomenti con cui Stefano e Bruna ci tengono compagnia nella nostra lettura. Non manca nemmeno la letteratura, la donna è una scrittrice di romanzi erotici. Il tempo trascorre troppo in fretta e i due non hanno voglia di salutarsi, perché non prolungare l’incontro con passeggiate e cene? L’abilità di narratore di Mario Grasso fa sì che possiamo vedere le strade di Bari come se le stessimo percorrendo, poggiando i piedi sulle chianche, sfilano i monumenti, le opere d’arte, i vastasi, le grotte delle Murge, la natura maestosa con gli ulivi, patrimonio dell’umanità, e i mandorli. Non possono mancare le antiche opere dell’uomo come i trulli, costruiti solo con la pietra, senza la malta a fare a collante. Inoltrandoci nelle viuzze troviamo la genuina ospitalità della gente del luogo e la loro saggezza popolare. Le narici percepiscono l’odore del mare e gli aromi delle pietanze locali servite con contorno di aneddoti tra storia e fantasie popolari. Una cena gustosa e un buon vino risvegliano i sensi, ma non sempre ciò che ne consegue si può considerare amore, sovente è solo attrazione e ancora una volta l’autore ci stupisce con un imprevisto. Ah, l’amore!, quanto si è dibattuto sull’amore e sull’infedeltà, sia essa mentale che fisica, cosa spinge un uomo o una donna a tradire? A volte la consapevolezza si raggiunge proprio in seguito a un tradimento, un rapporto che attraversa questa esperienza e resta indenne diventa ancora più forte. Altre volte no, dipende da noi, da quanto sappiamo riconoscerlo come occasione di crescita. Il lettore può interpretare questi sentimenti come meglio gli aggrada, il dibattito, o per meglio dire il contraddittorio, tra i due fa di sicuro riflettere. “I vastasi della socia” va gustato come la storia di un uomo e una donna che stabiliscono un legame particolare fatto di solidarietà e amicizia e come un’introspezione a tutto tondo.

 

Pia Barletta

 

 

 

Autore: Mario Grasso

ISBN 9788856745825

Pagg. 156 - Euro 14,00

Editore: Albatros

Anno 2011

 

Disponibile su Libreria Universitaria.it

http://www.libreriauniversitaria.it/vastasi-socia-grasso-mario-gruppo/libro/9788856745825?a=415021

 

 

 

 

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information