Starcrossed PDF Stampa E-mail
Scritto da Monia Iori   
Domenica 02 Dicembre 2012 00:10

 

STARCROSSED di JOSEPHINE ANGELINI 

 

Al giorno d'oggi non si concede molto spazio alla mitologia. Dei, eroi e miti fanno ormai parte di un affascinante mondo remoto che troppo spesso viene dimenticato. Ma in questi ultimi anni la letteratura ha subito una scossa e, con l'arrivo di vampiri, demoni, zombie, licantropi, fate e ogni altro genere di creatura paranormale, anche la mitologia greca è riuscita ad approdare sui nostri scaffali e a riconquistare uno spazio importante nel panorama letterario.

Un buon esempio di rinascita mitologica è sicuramente "Starcrossed", romanzo d'esordio di Josephine Angelini e primo volume della trilogia "The Awakening", che mette in scena il ritorno degli eroi e delle divinità dell'Iliade di Omero in un'inedita e sorprendente versione young adult.

Helen è una ragazza timida e insicura che, dopo l'abbandono della madre, vive con il padre sulla splendida isola di Nantucket e conduce un'esistenza tranquilla e quasi del tutto normale. Si è sempre sentita a disagio a relazionarsi con le altre persone e, soprattutto, fuori posto per il suo aspetto fisico (che non passa di certo inosservato dal momento che è smisuratamente alta e incredibilmente bella) e per alcune qualità insolite (come la prodigiosa velocità nella corsa). Tutto ciò le causa qualche problema: la maggior parte delle volte, infatti,  quando si trova a contatto con altri esseri umani o al centro dell'attenzione, cade vittima di un inspiegabile malessere fisico che le provoca dolorosissimi crampi allo stomaco. Ormai ci ha fatto l'abitudine e cerca sempre di stare il più possibile in disparte, costantemente accompagnata dall'affetto di Claire, la sua migliore amica, ma, quando sull'isola arriva la famiglia Delos, tutto cambia.

Mentre passeggia per i corridoi della scuola, Helen incontra Lucas Delos e, improvvisamente, la rabbia, impulsiva e inspiegabile, le fa perdere il controllo: il suo unico obiettivo diventa ucciderlo; in concomitanza con questa forte ira ha, inoltre, la visione di tre donne che si disperano e, ogni volta che le guarda, l'istinto di assassinare il ragazzo di fronte a lei diventa insostenibile. Tuttavia, non è la sola ad essere colpita dalla foga di uccidere; anche Lucas e gli altri componenti della sua famiglia provano lo stesso desiderio nei suoi confronti.

Dopo numerose schermaglie, lotte, battibecchi e ossa rotte, Helen prende coscienza della sua vera natura e, dopo aver compreso che le tre donne nella visione sono le famose Erinni che invocano la vendetta nonché le responsabili della sua voglia omicida, riesce a superare la sua ira grazie ad un reciproco salvataggio con Lucas e ad avvicinarsi ai Delos, che si rivelano essere i Discendenti, cioè i successori dei leggendari personaggi che hanno partecipato alla guerra di Troia. In particolare, approfondisce il suo rapporto con Lucas, per il quale si rende conto di provare un sentimento intenso e totalizzante. Con il procedere della storia, però, i due scoprono di avere sulle spalle un'eredità pericolosa e predestinata, che rischia di mettere a repentaglio la sicurezza degli ultimi Discendenti e di compromettere la precaria stabilità tra casate con una nuova tragica guerra.

"Starcrossed" è un romanzo molto carino, ritmato e godibile; Josephine Angelini riesce a trasportare nella cultura moderna le fondamenta della mitologia classica con entusiasmo e leggerezza. Non nutrivo particolari aspettative per questo libro, invece mi ha sorpreso in positivo. La trama è interessante e diventa sempre più dettagliata a mano a mano che si entra nel vivo della storia; i personaggi sono ben tratteggiati, alcuni forse un pò stereotipati ma non per questo sgradevoli; l'ambientazione, infine, è favolosa.

Ho letto "Starcrossed" lo scorso agosto ed è stata una scelta favorevole; vi assicuro che l'estate è il periodo più propizio per leggere questa storia. Infatti, è ambientata sull'isola di Nantucket, un luogo turistico assolato e caldo che l'autrice descrive in modo vivido e realistico, con un'abbondante dose di particolari che regala al lettore l'impressione di essere lì, circondato da acqua, spiagge e scogliere.

Helen e Lucas, i protagonisti della storia, sono ottimamente analizzati ed i loro continui scontri caratteriali riescono a coinvolgere con il minimo sforzo. Lei è testarda, dolce, umile... Mi è piaciuta particolarmente l'ironia con cui affronta le situazioni e si destreggia tra "essere umano" e "Discendente"; in più, ho amato il rapporto che ha con il padre, basato sullo scherzo e sulla comprensione reciproca. Lucas, invece, è un ragazzo brillante sotto tutti i punti di vista: è bello, forte, agile, coraggioso, tenero... è l'eroe fatto persona, davvero simpatico, eppure non mi ha entusiasmato, anzi, spesso l'ho trovato troppo smielato e monotono, quasi fastidioso. La loro storia d'amore è dolce e romantica, ma eccessivamente statica e con uno schema troppo fisso, non è riuscita ad emozionarmi; ho notato diverse somiglianze con "Twilight" di Stephenie Meyer (un romanzo che io amo pazzamente), come ad esempio l'atteggiamento iperprotettivo o il semplice fatto che lui l'accompagni quasi da subito con la sua stupenda auto a scuola o che siano la coppia più osservata e chiacchierata dell'intera isola o anche solo lo schema gerarchico della famiglia, l'aspetto fisico e caratteriale dei componenti e le loro auto costosissime, insomma... dettagli (però evidenti) che l'autrice ha disseminato qua e là senza, tuttavia, riuscire a ricreare la magia del libro della Meyer. Tra i numerosi personaggi secondari spicca sicuramente Hector, il cugino di Lucas, un ragazzo impulsivo ed egocentrico, ma molto simpatico, che inizialmente darà del filo da torcere ad Helen e che poi si rivelerà un ottimo amico.

Josephine Angelini scrive con esuberanza ed umorismo e il suo è indubbiamente uno stile moderno, giovane ed energico che trascina piacevolmente nella storia. Le situazioni che ha costruito sono spesso divertenti e impregnate di sottile ironia e ciò garantisce alla struttura del romanzo una fluidità ed una leggerezza naturali che mantengono il ritmo incalzante e stimolante. L'intreccio che ha creato è originale e davvero articolato, generoso per quanto riguarda i colpi di scena, e il mondo mitologico che gli fa da sfondo ha uno schema solido e ideato con dovizia di particolari, con un'attenzione equilibrata sia agli aspetti remoti che a quelli più attuali e immaginari dei miti greci.

Ho sempre amato la Grecia e la sua mitologia ricca e affascinante e non mi è dispiaciuto trovare elementi classici in un romanzo young adult; anzi, credo che questo accoppiamento possa rivelarsi intelligente sotto più punti di vista: da una parte, permetterà ai giovani (e non solo) di avvicinarsi (o di riavvicinarsi) con piacere a un tema che, se studiato sui banchi di scuola, può risultare erroneamente noioso e pesante, dall'altra, favorirà lo sviluppo di una narrativa per ragazzi più colta ed interessante. 

Un romanzo gradevole, quindi, che non potrà non conquistare gli amanti della mitologia e coloro che vogliono provare qualcosa di diverso dai soliti vampiri. Una perfetta lettura estiva, leggera ed appassionante!

 

 

Monia Iori

 

 

 

 

 

 

Autore: Josephine Angelini

ISBN: 9788809768277

Pagg. 464 - Euro 16,50

Editore: Giunti

Collana: Y

Genere: Romanzo

Anno: 2011

 

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information