Home Recensioni Autori Esordienti/Emergenti Recensioni libri Fiori di agave sulla collina delle fate
Fiori di agave sulla collina delle fate PDF Stampa E-mail
Scritto da Patrizia Palese   
Giovedì 23 Agosto 2012 00:33

 

FIORI DI AGAVE SULLA COLLINA DELLE FATE di SANDRO CAPODIFERRO 

 

Un titolo lungo perché possa abbracciare l’universo di due donne che sembrano distanti come distanti sono le stelle fra di loro nell’immensità del cielo. Questa è la prima sensazione che si ha quando si comincia a osservare il dipanarsi della storia di due donne che, nel secondo romanzo di Sandro Capodiferro, animano una realtà molto meno fantasiosa di quello che si può immaginare. Anche i loro nomi sembrano portarci fuori strada: Felicita…ma sarà veramente felice? Adele, un nome antico che ricorda castelli e medioevo… ma sarà così magica? Una ancorata alla rassicurante realtà quotidiana, l’altra proiettata in un possibile domani oscuro e inquietante, e volutamente non metto i loro nomi, perché la realtà di una passa all’altra, con l’autore che ci prende per mano, senza nemmeno troppo dolore, senza nemmeno troppo sorprenderci.

Chi tesse però la loro vita è quella ricerca d’amore che si presenta o si riconosce nei colori più inusuali, ma la trama che tiene ben ferme le loro vite è invece costituita da un variegarsi di quotidianità che l’autore riesce a rendere assurda e a volte inspiegabile. E allora diventa normale riconoscere il vuoto che spinge Felicita a sbirciare in una Adele che lei stessa, alla fine, non giudica nemmeno più ma per quale prova solo una lacerante commozione.

Questo sdoppiamento perde le sue caratteristiche di finzione letteraria e assume lo spessore di un novello “Ritratto di Dorian Gray” dove le abitudini di Felicita si manifestano come devastanti ferite nella sua anima… e anche Adele si denuda davanti al lettore per apparire come uno stupendo fiore di agave, che sapendo che potrà fiorire una volta sola nella sua vita, accetta di farlo per poi, subito dopo, finalmente morire, sapendo che i suoi semi sono stati raccolti e daranno di nuovo frutto su un’altra collina di altre fate.

Un romanzo come questo dichiara apertamente guerra al già letto, al già conosciuto e con il suo stile che non grida, che non esplode in multicolori fuochi d’artificio, Sandro Capodiferro, dimostra di essere un antico maestro che sa come condurci in misteriosi sentieri e non risulta difficile seguirlo nelle sue indicazioni stilistiche, tanto sa sapientemente modellare la frase. Non è tecnica, è cuore, è il marchio di uno scrittore.

 

Patrizia Palese

 

 

 

 

 

 

Autore: Sandro Capodiferro

ISBN: 978-88-6402-128-7

Euro: 15,00    pagg. 192

Editore: Edizioni Libreria Croce

Genere: Romanzo

Anno 2011

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information