Nel cuore delle donne PDF Stampa E-mail
Scritto da Michela Zanarella   
Sabato 02 Giugno 2012 00:35

 

NEL CUORE DELLE DONNE di NADIA TURRIZIANI 

 

"Nel cuore delle donne c'è un vento d'allegria/Nel cuore delle donne c'è un filo di pazzia/che te le fa piacere." Canta così Silvia Salemi e le note di questa canzone ci riportano tra le righe del nuovo libro di Nadia Turriziani NEL CUORE DELLE DONNE, Sangel Edizioni. Racconti, pensieri e poesie legati all'universo femminile, a quel misterioso mondo delle donne.

Il libro si apre con un racconto dal titolo molto particolare "Mio figlio è un angelo" ed è interessante cogliere sin da subito il fascino della narrazione. "Conobbi Luca, il padre adottivo di Mirko, in un freddo pomeriggio invernale del 1995, il giorno del quarto compleanno di quel bimbo irrequieto e dolce. Luca era un uomo stupendo e somigliava a grandi linee ad Alessandro Gassman." Una storia d'amore complicata, il ripercorrere gli accadimenti del passato, una gravidanza considerata scomoda, le strane coincidenze della vita, danno forma e valore all'intera opera dell'autrice, che attraverso le vicende dei protagonisti entra in contatto con l'atmosfera della propria intimità personale. "Sulle ali dell'amore", "Una notte indimenticabile", "Monica deve morire" "Volere è potere" sono solo alcuni dei racconti che vanno a comporre la parte in prosa del libro. L'amore, la violenza, la disperazione, il tradimento, la passione, si susseguono tra le pagine come traccia di una realtà che si compie in una sequenza di tematiche e ritmi vari e complessi. In tutta la produzione di Nadia Turriziani è vivo il senso dell'essere donna, inteso in chiave di figura dalla profonda sensibilità. Non manca l'esaltazione dell'eros e la presenza di un diffuso malessere esistenziale, che s'intravede in particolare nella scrittura in versi.

Prosa e poesia si fondono in un connubbio di emozioni e rivelazioni. L'autrice ricerca nelle parole una sorta di fiducia nel tentativo di fortificare alla radice se stessa. Sotto il segno della femminilità più pura e sincera, la Turriziani, si apre alla vita, riscoprendo il suo ruolo di donna, madre a autrice. Domina in tutto il percorso di scrittura una lucidità ed una estrema schiettezza espressiva. La poesia "La mia sfida" è un esempio di amore indiscusso verso i propri figli e mette in rilievo la profondità d'animo di chi è genitrice di vita. "Sono la mia vita/e la mia morte./Sono me/Ma sono soprattutto/loro stessi."

L'amore è fonte di vita e di arte e Nadia Turriziani ha coraggiosamente dimostrato che nel cuore delle donne esiste una forza e una determinazione che è ancora ferma per l'intera umanità.

 

 

Michela Zanarella

 

 

 

 

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information