Home I libri dei redattori Cinzia Baldini

 

SEMPLICEMENTE DONNA (NUOVA EDIZIONE 2017)

 

 


                 

UNA NOTA PER CINZIA, SEMPLICEMENTE

""Semplicemente donna", è un volume sorprendente già dal titolo. Una semplificazione, in libertà, nata certamente dal movimento interiore ed intellettuale che si adagia sull'amorevole inganno dei duplici significati.

Semplicemente donna, nel nostro caso, mi piace tradurla in Universo Donna..." 

 

Estratto dalla Prefazione a cura di Tonino Colloca 

Presidente Associazione Culturale "Anco Marzio" e "Delfino Arte" 

 

 

 

 

Ινοσιτόλη IL SOFFIO DELLA SPERANZA

 

 

ISBN: 978-88-6247-136-7

Pagg. 204  -  Euro 10,00

LINEE INFINITE EDIZIONI

Linea Narrativa

Anno 2016 

 

Disponibile su:

 

Linee Infinite Edizioni

http://www.lineeinfinite.com/  

 

Libreria Universitaria.it

http://www.libreriauniversitaria.it/soffio-speranza-baldini-cinzia-linee/libro/9788862471367

 

 

QUARTA DI COPERTINA:

Un figlio che non arriva… Una gravidanza impossibile… 

La disperata ricerca di restare incinta e la scoperta di essere sterile: un fantasma che segue come un’ombra Diana, la protagonista del romanzo. 

Claudio, il compagno sensibile e attento che l’aiuterà ad uscire dal baratro della depressione in cui la mancata maternità l’ha gettata e la convincerà ad affidarsi ad uno specialista della riproduzione umana. 

In una sequenza romanzata, la storia VERA con il reale PROTAGONISTA della studio e della scoperta del Myo-inositolo: il professor VITTORIO UNFER

A lui, infatti, va il merito di aver ricercato le cause e trovata la cura per la sindrome dell’ovaio micropolicistico, quindi, aver permesso al soffio della speranza di accompagnare, nella lotta contro la sterilità, le donne affette dalla PCOS.

 

 

Prefazione a Ινοσιτόλη IL SOFFIO DELLA SPERANZA

La riproduzione, in senso lato, è un tema così primordiale da attraversare la filogenesi e superare il concetto stesso di ontogenesi. Questo racconto ce ne riporta una delle possibili esemplificazioni restituendoci tale potente spinta naturalistica mediante il desiderio di maternità di una giovane avvocato.

Certo non le sarà sufficiente abbandonare un marito insensibile e poi trovare un partner da dolce stil novo per appagarlo; la complessità biologica frapporrà ostacoli inattesi che consentono l'entrata in scena dell'elemento chiave -la scienza-. 

Sarà infatti un prodotto della ricerca italiana, un integratore dietetico sviluppato da un medico fantasioso e lungimirante, a superare il problema..., ma non posso svelare di più!

Godetevi la narrazione in prima persona della protagonista perché ci rende partecipi in modo efficace e diretto del suo travaglio emotivo: percorso  tanto intenso da divenire totalizzante e non potrebbe essere altrimenti.   

Non stupisce più che la medicina della riproduzione superi tante problematiche mediche spingendoci anche alla presunzione, errata,  di poter manipolare gli eventi,  ma il valore di questo racconto è che ci fa toccare con mano l'impatto esistenziale di questo tema, dove il  vissuto riproduttivo diventa occasione di analisi interiore e di avvicinamento alla bellezza ed alla gioia della vita.

 

Prof. Fabio Facchinetti 

 

 

 

ELEKTRON

 

 

 

ISBN: 978-88-6247-113-8

Pagg. 484    Euro 15,00

LINEE INFINITE EDIZIONI

Linea Phantasia

Anno 2014

 

Disponibile su:

 

Linee Infinite Edizioni

http://www.lineeinfinite.com/  

 

Libreria Universitaria.it

http://www.libreriauniversitaria.it/elektron-baldini-cinzia-linee-infinite/libro/9788862471138?a=415021

 

 

QUARTA DI COPERTINA:

LUniverso è un libro cosmico,

un manoscritto, un gigantesco rotolo di papiro creato dagli dèi.

Possa ognuno anelare a leggere il libro che si srotola dinanzi a voi

e comprenderne le rivelazioni degli dèi.

 

Massima del divino Thot nellantico Libro dei Morti

 

Finalista al Concorso Letterario Nazionale Sirmione Lugana "PREMIO GRAFFITI CAMUNI NARRATIVA".

 

 

 

NON NOBIS DOMINE - I CUSTODI DELLA VERITA'

 

      Ristampa 2016

 

  

        I Edizione 2011

ISBN: 978-88-6247-076-6

Pagg. 404    Euro 15,00

LINEE INFINITE EDIZIONI

Linea Thriller

Anno 2011

(Ia Ristampa 2016) 

 

Disponibile su:

 

Linee Infinite Edizioni

http://www.lineeinfinite.com/  

 

Libreria Universitaria.it

http://www.libreriauniversitaria.it/non-nobis-domine-baldini-cinzia/libro/9788862470766?a=415021

 

QUARTA DI COPERTINA:

L'acquisto casuale ad un'asta di Soteby a Londra, di un vecchio diario di un monaco, Martino De Rovet, vissuto nel periodo medievale riesce a sconvolgere la vita tranquilla e abitudinaria di Alexia Fabri, una giovane antiquaria di Roma. Tra colpi di scena, momenti di tensione, rivelazioni sconvolgenti, Alexia sarà coinvolta in un complotto scatenato dalle più alte sfere Vaticane. Una corsa sfrenata alla ricerca di un tesoro perduto, un'avventura pericolosa che metterà a repentaglio la vita di Alexia. Inquisizione, servizi segreti, fede ed azione, riempiono le pagine di questo romanzo, trasportando il lettore nell'aura magica della città eterna.

 

 

Finalista nella Prima Edizione del Premio Letterario Nazionale per Narrativa Inedita “Gennargentu”.

 

Prefazione a "Non Nobis Domine - I Custodi della Verità"

Ho trovato questo romanzo di Cinzia Baldini e Simone Draghetti estremamente affascinante, un misto tra il noir e il romanzo storico. Una storia dalla trama molto solida, in cui non riscontro tempi morti. Anzi, la scrittura procede con un ritmo sempre più incalzante e i cambiamenti di scena si avvicendano con perizia dalla prima all’ultima pagina. Un noir che potremmo definire classico, con un plot solidissimo che procede serrato in un susseguirsi di scene cruente, a tratti anche estremamente violente, ma mai fini a se stesse. I personaggi si muovono come all'interno di una scacchiera, nessuna mossa è lasciata al caso. L'acquisto casuale ad un'asta di Soteby a Londra, di un vecchio diario di un monaco, Martino De Rovet, vissuto nel periodo medievale, dà inizio a una vicenda che procede parallelamente su due piani e su due tempi diversi connotando il romanzo di una sua caratteristica molto singolare e tutta la vicenda scorre frenetica sul filo del rasoio in uno stato di paura e di ansia, trasmette profonde e indimenticabili suggestioni, ci fa conoscere un mondo scintillante, il suo splendore, gli intrighi sotterranei, abitato da Cavalieri dell’Ordine del Tempio, cospiratori, uomini disposti ad immolarsi per la loro causa. Gli autori analizzano i rapporti tra uomini di potere e derelitti, affrontano i misteri della fede, del confronto tra il bene e il male, l'odio e il perdono, il dolore e la sua accettazione. Aprono squarci di luce nel passato e riportano a galla frammenti ancestrali di un tempo perduto. Sullo sfondo i costumi dell’epoca tratteggiati con pennellate degne di un’artista. Uomini dai nobili ideali a far da contrasto ad altri spietati e disposti a tutto pur di raggiungere i loro fini. La bravura di Cinzia Baldini e Simone Draghetti risiede anche nel fatto di saper assemblare personaggi di un’epoca lontana con altri della nostra società contemporanea (Alexia Fabri, la giovane antiquaria di Roma presa di mira da un ignoto killer è una figura poetica e solare, determinata, insieme al suo bel poliziotto a scoprire i risvolti di questa intricata vicenda), senza che la trama ne risenta; anzi tutti insieme diventano tessere preziose di un mosaico che si compone a incastro con lo scorrere delle pagine. Uno stile narrativo fluido, una robusta trama criminale che lega l'incipit all'ultima pagina. Un romanzo da consigliare a quanti amano le emozioni forti, vogliono sentire le scariche di adrenalina dentro il cervello.

Salvo Zappulla

 

 

 

L’OROLOGIO PARALLELO

 

ISBN: 978-88-6247-054-4

Pagg. 190    Euro 12,00

LINEE INFINITE EDIZIONI

Linea Narrativa

Anno 2011 

 

Disponibile su:

 

Linee Infinite Edizioni

http://www.lineeinfinite.com/  

 

Libreria Universitaria.it

http://www.libreriauniversitaria.it/orologio-parallelo-linee-infinite/libro/9788862470544?a=415021

 

QUARTA DI COPERTINA:

L’Orologio parallelo”, come scrive nella prefazione Vincenzo Mollica, volto famoso e inviato storico del Tg1 per la Redazione cultura e spettacolo, “è un orologio senza lancette che ci accompagna come una carezza, mentre stiamo vivendo la vita che abbiamo scelto perché merita di essere vissuta. E una vita che si fa letteratura merita sempre di essere vissuta e non a caso viene accompagnata da un orologio parallelo, che rispetta i tempi delle storie, perché ogni storia ha il suo tempo e il suo ritmo”.

 

Vincitore del PREMIO INTERNAZIONALE "CITTA' DI OSTIA" - Premio Ostia nel Mondo - Sezione "Novità Letterarie" (23 Maggio 2011)

 

 

Prefazione a "L’OROLOGIO PARALLELO"

Pensando alla vita, non ho mai fatto i conti col tempo e più i compleanni scandiscono dei numeri, più mi rendo conto che solo quando vivi veramente, nella realtà e nella fantasia il tempo si annulla. Amo l’idea di un orologio senza lancette che ci accompagna come una carezza, mentre stiamo vivendo la vita che abbiamo scelto perchè merita di essere vissuta. E una vita che si fa letteratura merita sempre di essere vissuta e non a caso viene accompagnata da un orologio parallelo, che rispetta i tempi delle storie, perchè ogni storia ha il suo tempo e il suo ritmo. Mi piace molto l’idea di vita che trasmette questo libro e la vitalità artistica con cui è stato realizzato. Gianni Maritati pensa e scrive tre soggetti per il cinema, Monica Baldacchino, Cinzia Baldini, Michele Gentile li ripensano e li trasformano in racconti, come se stessero vivendo in un meraviglioso laboratorio letterario, in cui le storie vivono come vasi comunicanti, come un bene comune. Ognuno degli autori si fa moltiplicatore di emozioni, affluente di quel grande fiume che è l’avventura umana. Così nasce e vive L’orologio parallelo, che mi piace considerare come il seme di un piccolo movimento letterario che germoglierà. Come atto benaugurate voglio regalare agli autori e ai lettori una poesia che mi dettò al telefono Alda Merini:

 

Ogni poeta

laverà nella notte

il suo pensiero

ne farà tante lettere

imprecise

che spedirà all’amato

senza un nome.

 

Vincenzo Mollica

 

 

 

 Il VELENO DI CIRCE

ISBN: 978-88-6247-032-2

Pagg. 182    Euro 11,00

LINEE INFINITE EDIZIONI

Linea CrimE

Anno 2010 

 

Disponibile su:

 

Linee Infinite Edizioni

http://www.lineeinfinite.com/ 

 

Libreria Universitaria.it

http://www.libreriauniversitaria.it/veleno-circe-baldini-cinzia-linee/libro/9788862470322?a=415021

 

QUARTA DI COPERTINA:

“Il veleno di Circe” è un thriller ambientato nell’epoca corrente e basato su un tema di attualità: l’inquinamento ambientale.Protagonista principale del romanzo è Giulia, una giovane giornalista, caparbia e agguerrita, che suo malgrado viene trascinata dal proprio fidanzato Jacopo, un biologo impegnato in ricerche sulle modificazioni genetiche avvenute nella fauna marina del tratto di mare di fronte al Parco Nazionale del Circeo, in un “affaire” di traffici illeciti, riguardanti il doloso mancato smaltimento dei rifiuti tossici della ex centrale nucleare di Latina, sui quali indagherà anche Stefano, un giovane graduato del Corpo Forestale dello Stato. Come il mitico veleno della maga Circe, da cui prende il nome quel meraviglioso promontorio, che mutava gli uomini in porci, così un disastro ecologico di vaste proporzioni potrebbe cambiare per sempre il volto di quel tratto di costa mediterranea.

Vincitore del 2° Premio Letterario "Massimo Di Somma" organizzato da Approdo alla Lettura con il patrocinio del Comune di Roma, il Municipio XIII e le Biblioteche di Roma (5 Settembre 2009)

 

Prefazione

IL VELENO É DI CIRCE, L’ANTIDOTO É LA LETTURA

Con questo romanzo che avete fra le mani, Cinzia Baldini e Michele Zefferino hanno vinto la seconda edizione del premio "Massimo Di Somma", che si è svolta ad Ostia Lido nell’estate del 2009 su iniziativa della manifestazione culturale "Approdo alla Lettura". Questa la motivazione della giuria: "Scritto con uno stile piacevole e coinvolgente, ‘Il veleno di Circe’ tocca in modo originale un tema scottante e attualissimo come quello dell'ecomafia e dell'inquinamento ambientale. La protagonista, una giovane reporter d'assalto, attira l'attenzione per il suo speciale spirito d'avventura, di ansia di giustizia, di senso etico attribuito alla professione giornalistica. Attorno a lei prendono rilievo personaggi di grande effetto, inseriti in un thriller che, richiamandosi suggestivamente ad alcuni versi dell'Odissea, suscita nel lettore una sana e costruttiva inquietudine sui malesseri e sulle responsabilità del nostro tempo".

Difficile dire di più. Il romanzo si fa leggere con gusto non solo perché affonda gli artigli delle parole nella carne dell’attualità, ma anche perché non ha paura di percorrere i territori di uno stile che consapevolmente guarda alla nostra migliore tradizione letteraria facendola propria e reinventandola. A cominciare dall’"aggancio" all’Odissea, che insieme all’Iliade è il grande utero poetico e linguistico dell’immaginazione occidentale.

Il "veleno" della mitica Circe acquista così due sapori, diametralmente opposti. Da un lato, richiama la letteratura al suo nobile ruolo di forma di denuncia sociale, puntando la penna contro il terribile "veleno" dell’inquinamento prodotto dagli uomini (ancora più odioso se procurato in modo criminale, come nel romanzo), che distrugge l’ambiente e insulta la natura. Dall’altro, insinua nel lettore il sano "veleno" della lettura, consegnando agli occhi emozioni per il cuore e ragionamenti per il cervello. Risultato: l’immenso, intramontabile, irrinunciabile piacere della lettura. Quella forma di contatto e di confidenza con la pagina scritta che diventa il migliore antidoto contro i veleni del nostro tempo: la superficialità e l’indifferenza, le furbizie e le pigrizie. Leggere "Il veleno di Circe" servirà a farci diventare cittadini migliori e italiani più consapevoli di avere ereditato una lingua di una bellezza mozzafiato.

Non solo. La centralità del personaggio di Giulia, la giornalista d’assalto, suona come un monito contro tanta informazione che si accontenta delle apparenze e che cerca la complicità con il potere. Quando le pagine dei quotidiani o i notiziari radio-televisivi ci informano che i "cattivi" rubano, sparano, inquinano e fanno i loro comodi, in ognuno di noi si accende la speranza che un giornalista scopra il marcio e lo denunci o che la polizia trovi i colpevoli o che un magistrato faccia giustizia. Cinzia e Michele ci aiutano a tenere viva questa speranza…

Gianni Maritati

 

 

 

ORICHALCUM

Orichalcum

LINEE INFINITE EDIZIONI 

ISBN: 978-88-6247-015-5

Pagine: 155    Euro 10,00

Anno 2009

 

Disponibile su:

 

Linee Infinite Edizioni

http://www.lineeinfinite.com/ 

 

Libreria Universitaria.it

http://www.libreriauniversitaria.it/orichalcum-baldini-cinzia-linee-infinite/libro/9788862470155?a=415021

 

 

QUARTA DI COPERTINA:

Piana di Giza, anno 2025.
Un gruppo di Archeologi scopre casualmente un edificio ipogeo di fattura sconosciuta. La stanza circolare è completamente “affrescata” con stupendi disegni dai vividi colori e da iscrizioni ignote. Strani congegni, particolari suggestioni ed una tecnologia evoluta ed all’avanguardia rendono quell’ambiente unico e straordinario. La stella Sirio “disegnata” sulla volta custodisce gelosamente un segreto che solo un fisico del CERN di Ginevra riuscirà a penetrare. Tutto si svolge sotto lo sguardo attento della figura del Dio Thot che campeggia maestoso nella parete centrale della stanza. Egli offrendo l’ankh, la croce della vita, agli studiosi permette di svelare  le origini della sua divina sapienza e non solo...

Il romanzo ORICHALCUM è Risultato tra i vincitori del 1° concorso DUCAS indetto dalla Nicola Pesce Editore ad Aprile 2007;

- Premio Speciale CROCE DEL SUD nella 2a edizione del Concorso Internazionale Letteratura e Narrativa Scientifica "Creatività e Scienza Città di Salerno 2009" (Maggio 2009);

- 2° classificato nel concorso "Il libro d'oro" della città di Modica (RG) (Ottobre 2009).

 

PREFAZIONE DI GIANFRANCO FORTUNATO

A volte succede di aprire un libro senza troppe pretese, svogliatamente, costipati stanchi reietti dal mondo, sul metrò o a casa con la televisione ancora urlante, troppo spesso succede di richiuderlo dopo poche pagine. A volte succede, però, un imprevisto, ci capita di spegnere il maledetto schermo o di non intendere più il vociare vago della banchina… ed accade. Finalmente il silenzio del libro si apre. Tra  futuro (non tanto futuro) ed un remotissimo passato, tra  archeologia ed eterodossia,  il mistero di una scoperta inaspettata all'ombra delle piramidi. Una donna.  La sua determinazione battagliera disvelano l'Egitto prima delle sabbie.Un romanzo, un racconto  che ci trasporta nella pace rilassante del suo silenzio.

Un romanzo, un racconto che ci fa riscoprire l'oricalco della lettura.

 

 

RECENSIONE DI ALESSANDRA MINERVINI

Egitto, anno 2025. Un gruppo di archeologi scopre casualmente un edificio creato migliaia di anni fa. Le pareti della stanza circolare sono ricoperte di meravigliosi affreschi e da iscrizioni indecifrabili. Sul soffitto l’esatta riproduzione della Via Lattea, con le costellazioni e i pianeti del nostro sistema solare. Stranamente nessun punto di quella stupenda stanza rimane al buio. Cosa rappresenta quella stanza? Perché è stata creata? Quali segreti nasconde? 

Una storia molto coinvolgente, con l’immaginazione che si mescola con la realtà. Assolutamente favoloso sia nelle descrizioni che nella narrazione. Ambientato in un luogo meraviglioso, molto curato e dettagliato, l’autrice è riuscita a farmi sognare e desiderare di ritornare in Egitto, un paese affascinante che ho già avuto la fortuna di visitare qualche anno fa. Mi ha fatto rivivere l’emozione che ho sentito quando sono entrata nella piramide o quando ho ammirato la Sfinge, così imponente e misteriosa , e la sensazione che ho provato quando ho visitato la Valle dei Re.

Un libro di facile lettura, scorrevole e ben scritto, che si legge tutto d’un fiato.

Lo consiglio a tutte le persone che amano la lettura o la storia!

 

 

SEMPLICEMENTE DONNA

 

 

LINEE INFINITE EDIZIONI  

ISBN 978-88-6247-003-2

Pag.: 98    Euro 10,00

Prima Edizione: novembre 2007

Seconda ristampa: Settembre 2008

 

Disponibile su:

 

Linee Infinite Edizioni

http://www.lineeinfinite.com/

 

Libreria Universitaria.it

http://www.libreriauniversitaria.it/semplicemente-donna-baldini-cinzia-linee/libro/9788862470032?a=415021

 

 

Scheda sintetica:

“Semplicemente Donna” è il ripercorrere attraverso i ricordi, intrecciati al presente, l’arco dell’intera vita della protagonista. Ella, bambina della classe contadina degli inizi del 900 si trova, come ragazza,  a prendere piena coscienza della condizione di soggezione culturale e psicologica delle donne del suo tempo. Più tardi vivrà da giovane donna ed in prima linea, l’esperienza della seconda guerra mondiale,  la cui tragicità influenzerà il corso della sua vita futura rafforzando la sua determinazione e il suo spirito indipendente, ma facendole anche vivere un’intensa storia d’amore. La mia protagonista non ha un nome, come sconosciuto è il luogo dove si sviluppa la storia. Il suo nome, infatti,  e il suo paese sono quelli di ogni donna che in qualunque luogo e a qualsiasi latitudine, per ambiente, fede politica, religione o per i più svariati motivi, ieri come oggi, può rispecchiarsi in lei.
Il romanzo è nato dalle descrizioni (e dai ricordi veri) che le mie nonne ultranovantenni mi facevano di ciò che era stata la loro esperienza e la loro vita agli albori del secolo appena conclusosi.


“Semplicemente Donna” ha vinto il 1° premio nella Sezione Racconti Inediti al 10° Concorso Internazionale di Narrativa “Storie di Donne” indetto dalla Federazione Nazionale Liberi Circoli (FENALC) di Salerno (Marzo 2006);


- 3° premio per la sezione narrativa al Concorso Città della Spezia (Maggio 2008);


- 2° posto al V Premio Letterario Nazionale “Libri Editi” Parole Sparse Edizioni – Rivista Parole Sparse (Ottobre 2008).

- Finalista alla Prima edizione del Premio letterario "La Tammorra d’argento" riservato alle opere edite di Poesia, Narrativa e Saggistica, indetto dall'Associazione Akkuaria con il Patrocinio del Comune di Pagani e della Fondazione Pagani Città di Santi, Mercanti e Artisti.

 

 

Recensione di NADIA TURRIZIANI

Una donna. La guerra. La morte. L'amore. Quattro ingredienti da miscelare con attenzione ed ecco "Semplicemente Donna".

I suoi occhi avevano visto tutto, eppure anche ora, mentre attendeva guardando attraverso la grande finestra della vecchia casa sulla scogliera, non si stancava di osservare il paesaggio così amato, rassicurante e familiare. Da lì era passata la guerra, la pace, da lì aveva assistito al rincorrersi delle stagioni che, sfiorite, erano diventate anni.

Esile e delicata. I capelli ora bianchi come la neve raccolti in una candida crocchia, dolcissima nella sua dignità, cullandosi lentamente sulla sedia a dondolo, aspettava serena mentre i ricordi come un film in bianco e nero passavano lentamente davanti a lei.

Dopo la licenza elementare a cosa mai sarebbe servito proseguire nell'istruzione? Questo il pensiero dei suoi cari e delle persone che la circondavano.

Una volta sposata avrebbe pensato a tutto suo marito. Nessuno capiva, nessuno però osava dirle nulla. Alla fine era riuscita nel suo intento: il conseguimento del diploma di scuola superiore.

All'improvviso il richiamo forte per la prima linea in un periodo in cui la guerra imperversava la allontanò dai valori più cari.

Le mille difficoltà e l'amore di un uomo sconosciuto l'aiuteranno a scegliere la sua strada. La strada per diventare una donna migliore.

La sofferenza per la perdita della persona cara la costringeranno a fare altre scelte dolorose. Le scelte di una donna semplice che è: semplicemente donna. Nonostante la sua forza di volontà, il suo spirito, la sua determinazione.
Ora su la sua sedia a dondolo, affacciata alla finestra sul mare attende.

"Un fiotto acuto di struggente nostalgia erompe dall'antico cuore e soffonde di pallore quei tratti modellati dalla mano esperta del tempo al pari di un disegno fine e prezioso tracciato su una delicata porcellana e rinnova la malinconia del recente distacco dalla persona tanto amata, rendendo impaziente l'attesa di ritrovarsi nell'eternità".

Libro breve e scorrevole dove i sentimenti affiorano violenti turbando il cuore di chi legge.

 

 

 

 

 

 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information