Home Recensioni Autori Esordienti/Emergenti Recensioni libri Ho studiato economia e me ne pento
Ho studiato economia e me ne pento PDF Stampa E-mail
Scritto da Michele Zefferino   
Mercoledì 27 Ottobre 2010 00:00

"HO STUDIATO ECONOMIA E ME NE PENTO" di FLORENCE NOIVILLE

 

La metafora calza alla perfezione.

La macchina creata dall’uomo, per affrancarlo dalle mille fatiche quotidiane, diventa incontrollabile, fino a distruggere quanto aveva fino a quel momento realizzato.

Florence Noiville, l’autrice de “Ho studiato economia e me ne pento”, cita il mito ebraico del Golem nel prologo del suo saggio, per descrivere efficacemente la genesi della recente crisi economica.

Strumenti finanziari, creati per scongiurare i rischi di insolvibilità, passando di mano in mano, crescendo artificiosamente di valore, al momento dell’esigibilità, si sono dimostrati carta straccia, facendo crollare un sistema economico che aveva basato su questi arnesi, il proprio effimero successo.

 

Florence Noiville si è laureata nel 1984 in diritto commerciale presso l'École des Hautes Études Commerciales (HEC), una tra la più prestigiose business schools francesi.

Ha maturato alcune esperienze professionali come analista finanziaria presso una multinazionale americana, prima di decidere di passare al giornalismo.

Riferendosi alle proprie esperienze professionali, citando alcuni avvenimenti riportati anche dalla stampa e raccogliendo le impressioni di ex studenti della HEC e di altre scuole di formazione economica,  l’autrice raffigura un sistema economico vittima del suo stesso abnorme sviluppo, che come il Golem ebraico, finisce per distruggere quanto fino a quel momento costruito.

 

Attori principali di questa sorta di dramma collettivo, sono i manager che si sono formati nella scuole economiche.

Convinti di essere una elite, votati al culto della performance, hanno assecondato acriticamente la basilare esigenza del mondo imprenditoriale, ossia l’incremento perpetuo dei profitti, senza curarsi dei risvolti etici o sociali che certe loro scelte strategiche potevano comportare.

La gratificazione economica, riusciva a lenire ogni possibile senso di colpa in questi dirigenti e la prospettiva di percepire alti livelli retributivi, finiva anche per condizionare la scelta di chi doveva intraprendere i corsi universitari, convincendoli ad iscriversi alle business schools.

Le azioni di questi manager, hanno favorito la recente crisi economica e nonostante avessero frequentato il meglio delle scuole economiche, sono stati colti impreparati dagli avvenimenti, dimostrando la sostanziale vacuità della presunta formazione di altissimo livello e scoprendo la fragilità di un sistema economico sempre più avulso dalla società reale.

 

Nonostante tutto, Florence Noiville coglie alcuni aspetti che lasciano ben sperare.

Attività letterarie e artistiche in genere, che diventano un prezioso antidoto ai pressanti impegni di lavoro in campo finanziario di quei manager ormai disincantati.

Uomini d’affari che sovvertendo regole granitiche del capitalismo, trovano il modo di fare profitti anche con gli ultimi del mondo, permettendo loro di affrancarsi da una miseria altrimenti inesorabile.

Ed infine un sogno, dove le scuole di formazione economica preparano i dirigenti del futuro in modo responsabile, capaci di evitare crisi finanziarie come quella attuale e allo stesso tempo in grado di garantire il massimo bene comune, nel rispetto dell’ambiente in cui viviamo e nella prospettiva di assicurare un futuro alle generazioni che ci seguiranno. Giusto per non pentirsi più di aver studiato economia.

 

Michele Zefferino

 

 
Autore: FLORENCE NOIVILLE
ISBN: 978-88-339-2155-6
Pag.: 92
Prezzo: € 10,00
Edito da: BOLLATI BORINGHIERI di Torino
Prima edizione: 2010
Genere: saggio

Commenti

avatar Mario
+1
 
 
Saggio di nome e di fatto, ripensare gli studi economici in chiave di sostenibilità ambientale ed umana, alla luce delle esigenze dello sviluppo umano e culturale e non, invece, delle cose.
Nome *
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
Cancella
Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information