Il Veleno di Circe PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvo Zappulla   
Lunedì 26 Aprile 2010 09:27

 

IL VELENO DI CIRCE di CINZIA BALDINI e MICHELE ZEFFERINO

 

Un thriller che presenta aspetti inquietanti, affronta argomenti scottanti quali l’inquinamento, i traffici sporchi, l’intreccio tra malaffare e politica. Cinzia Baldini e Michele Zefferino in questo romanzo (Il veleno di Circe, Linee Infinite Edizioni, pagg. 182, Euro 11,00) non hanno avuto remore a prospettare una realtà forse meno letteraria di quanto si possa immaginare, un disastro ambientale che potrebbe assumere dimensioni catastrofiche. Molto suggestivo anche il riferimento all’Odissea. Così come Circe trasformava i marinai di Ulisse in porci, gli uomini trasformano la terra in una discarica. Lo scenario è il Mediterraneo, il tratto di costa della provincia di Latina ma l’argomento, attualissimo, trattato dai due autori assume rilevanza di carattere mondiale, si racconta di mutazioni genetiche, smaltimento di rifiuti tossici seppelliti senza scrupolo sulla terra incontaminata. Un grido d’allarme lanciato nel vento, destinato a scuotere le coscienze di quanti hanno ancora a cuore le sorti del pianeta. E la storia si sviluppa con una tale linearità e limpidezza da lasciare stupefatto il lettore. La scrittura è equilibrata, non trascende mai nel banale e nell’orripilante. Vita e morte dialogano, consonano, intrecciano relazioni. Tutto è ben dosato. I capitoli sono brevi e l’attenzione rimane desta. C’è una giornalista d’assalto che crede fermamente nella propria autonomia intellettuale (cosa rara di questi tempi), un graduato della Forestale fermamente deciso a compiere il proprio dovere (cosa altrettanto rara), un biologo di un candore quasi angelico che si tuffa a capofitto, a rischio della propria pelle, nell’avventura, decisissimo a venire a capo dell’intrigo. E poi ci sono i cattivi, come in tutti i thriller che si rispettino, coloro che agiscono nell’ombra, coloro che non si arrestano di fronte a nulla, abituati a corrompere, minacciare, eliminare quanti ne intralciano la corsa all’arricchimento. Un romanzo che si è aggiudicato la seconda edizione del premio Massimo Di Somma e si avvale della prefazione profonda e illuminante di Gianni Maritati che ne ha colto lo spirito di denuncia sociale proposto dai due autori.

 

Salvo Zappulla

 

 

 

 

Disponibile su Libreria Universitaria.it

http://www.libreriauniversitaria.it/veleno-circe-baldini-cinzia-linee/libro/9788862470322?a=415021

 

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information