Quota 734 PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Novellino   
Martedì 11 Aprile 2017 07:15

 

QUOTA 734 – UNA FAMIGLIA FORMIDABILE di TEMISTOCLE SAPONIERO

 

Temistocle Saponiero è nato a quella quota (734 metri sopra il livello del mare), sulla collina dove sorge Lacedonia, paese dell’Alta Irpinia.

Chi è? Per saperlo, bisogna leggere il libro, che vede lui come protagonista e narratore, con la sua famiglia di origine, le cui radici affondano proprio in quel borgo sperduto, all’incrocio tra Campania, Puglia e Basilicata.

Oggi, Lacedonia ha circa duemila abitanti. È un paese tranquillo, abbastanza benestante, accogliente per chi desidera respirare aria salubre e gustare cibi antichi e genuini. Un tempo era una popolosa contrada contadina, dove la gente stentava a vivere, dedicandosi a un’economia agricola di puro sostentamento. Il grano era (ed è tuttora) il prodotto che la terra elargisce in prevalenza.

Lacedonia era pure luogo di mandamento, con scuole e un piccolo ospedale. Francesco De Sanctis (sì, il famoso critico e storico della letteratura, che era nato a Morra Irpina) vi fondò un Istituto Magistrale che divenne prestigioso e che esiste ancora oggi. Nel corso dei decenni del secolo scorso, questa scuola sfornò una folta schiera di maestri che poi andarono a prestare il loro servizio nelle più disparate zone d’Italia.

A questo paese, e alla famiglia Saponiero, l’autore dedica dunque una lunga narrazione. Vi scorrono tanti fatti, si incontrano molte persone. Passarli in rassegna, qui, sarebbe fuori luogo. Il mio discorso risulterebbe noioso. Lascio, piuttosto, alla lettura del libro il piacere di conoscerli, perché di vero piacere si tratta.

Temistocle, che oggi ha ottant’anni, racconta e presenta i suoi personaggi con vivacità espressiva. Si sofferma affettuosamente e con acume psicologico sui fratelli (dieci), sulla madre Antonietta e sul padre Vincenzo, figure che ricorda con particolare affetto e riconoscenza. Questi ultimi l’hanno educato con amore, affrontando una vita piena di difficoltà, anche economiche. Il paese era povero; la gente, fra gli anni ’30 e gli anni ’50, conduceva ancora una grama esistenza. Temistocle e i suoi fratelli furono allevati con quella frugalità che, pur essendo a suo tempo faticosa, oggi gli appare come un patrimonio di valore: l’esercizio al sacrificio, alla privazione, al disagio. Che non è poco.

Verso i genitori, Temistocle porta un robusto sentimento di gratitudine. Pur essendo poveri, essi hanno sempre creduto nell’importanza dell’istruzione e della cultura. Il padre era un maestro elementare, grande lettore, uomo di studio continuo e appassionato. Fece diplomare tutti i suoi figli, tanto che la famiglia divenne d’esempio per la comunità lacedoniese.

Il libro (Edizioni Delta-3) si legge con curiosità e diletto, grazie al linguaggio forbito e nello stesso tempo funzionale. L’autore racconta a braccio, senza un ordine apparente. Ma questo, secondo me, è un pregio. Il tono colloquiale, infatti, cattura subito il lettore e lo conduce attraverso un labirinto di fatti, di ambientazioni, di personaggi che escono dalla memoria di chi scrive e si imprimono con forza nella mente di chi se ne sta con il libro in mano. È una lettura davvero suggestiva, che raccomando a chi voglia penetrare l’ambiente e la mentalità di quell’angolo un po’ sperduto della nostra penisola, un luogo che però vanta un’antica dignità storica e valori culturali.

Più interessante è la prima metà del libro, dove si parla dell’ambiente, degli usi e costumi della gente irpina a cui appartiene orgogliosamente l’autore. Qui il discorso assume le caratteristiche di tanta pregevole produzione meridionalista, di stampo verista. Poi, la trattazione si fa più personalizzata e riguarda l’uscita dal paese e l’inizio della carriera lavorativa.

Quest’opera autobiografica, libera da qualsiasi esercitazione stilistica fine a se stessa, ha il pregio della sincerità. È la ricostruzione di un’esperienza reale, effettuata con ardore e grande sensibilità: un omaggio alla terra-madre e alla famiglia tradizionale.

 

 

Giuseppe Novellino

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

DISPONIBILE SU LIBRERIA UNIVERSITARIA.IT 

 

http://www.libreriauniversitaria.it/quota-734-famiglia-formidabile-saponiero/libro/9788864361932?a=415021

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information