Home Recensioni Autori Esordienti/Emergenti Recensioni libri Ινοσιτόλη il soffio della speranza
Ινοσιτόλη il soffio della speranza PDF Stampa E-mail
Scritto da Sandro Capodiferro   
Lunedì 02 Maggio 2016 15:58

 

Ινοσιτόλη IL SOFFIO DELLA SPERANZA di CINZIA BALDINI

 

Sono sempre meno i momenti che la vita di oggi ci regala per fuggire dal suo frastuono, per aprire le pagine di un libro; sempre meno gli istanti nei quali sensazioni e immagini si fondono in un unico fotogramma creando un ricordo. Un pomeriggio insolitamente uggioso di metà primavera e la curiosità di addentrami nelle pagine dell’ultimo libro di Cinzia Baldini fungono da stimolo, quello giusto, ed eccomi immerso nelle note ricche ed emozionanti di Ινοσιτόλη IL SOFFIO DELLA SPERANZA (Linee Infinite Edizioni). Un argomento a volte scomodo da trattare, quasi una vergogna senza colpe, un non detto che fa da traccia per una narrazione semplicemente bella, nell’accezione più nobile del termine. Quando una donna è costretta a fare i conti con il proprio corpo, e un uomo resiste alle sue ritrosie spingendola a risolvere un problema e a farlo per entrambi, ritengo che la declinazione di un amore assuma i connotati più elevati di un rapporto, oltre le consuete apparenze e i dogmi consolidati da tanta carta patinata in rosa. Quale progetto può essere considerato più degno in una coppia se non la vita? Sì la vita. Quella che fonde insieme due corpi e poi sdoppia, spacca, separa e unisce, in una nuova nascita, che cambia gli orizzonti e toglie luce a tutto quello che fino a poco prima sembrava importante. Purtroppo il motore che ci accomuna sotto uno stesso cielo alle volte si rivela patrigno, mostrandosi in tutta la sua apparente ferocia, incontrovertibile come il giorno e la notte, una marea, o la forza di gravità che tutto governa. Ed ecco che questa situazione che sembra senza uscita, questa sentenza per un reato mai commesso, travolge l’animo femminile fino a portarlo a non esistere, e a rinunciare a tutto pur di espiare quel peccato, o ciò che sembra tale, non potendo portare a compimento la procreazione come atto di gratitudine alla propria vita e al mondo. Quanto da me ridotto a poche righe viene narrato da Cinzia Baldini con una dovizia di particolari degna degli approfondimenti psicoanalitici più realistici su ciò che una donna può fronteggiare nella dolorosa accettazione di uno stato di sterilità nel quale non riesce a riconoscere l’inizio del sogno, vedendosi immersa in un incubo nel quale soccombe abbrutita. Tutto questo accade, succede, capita, come nella vita, a molte donne che si arrendono a un’ineluttabilità che sentono tale, finché l’incontro con un luminare della procreazione (e non solo) riaccende quella speranza, appunto, come in un soffio. Gli avvicendamenti della storia fanno da cornice al tema centrale che, come in altri romanzi della Baldini, risulta vincente e l’elemento più consono a una scrittrice ormai affermata nel campo della narrazione a cuore aperto e in punta di penna. Senza nulla voler togliere agli importanti aspetti scientifici esplorati in questo racconto, bensì sottolineandone  ulteriormente la valenza, ritengo questo romanzo il mezzo più adatto per comunicare un messaggio al quale non dovremmo mai stancarci di porci in ascolto. Anche nel deserto più arido o nell’assenza di luce, la vita lotta e tesse le sue trame affinché possa portare a termine il suo compito: ripetersi. Quando una donna come Diana (la protagonista) così forte e sicura di sé, messa a confronto con un’incapacità involontaria, arriva a rinunciare a tutto perché in quel tutto lei non potrà dare la sua impronta, ecco che la vita trova spazio, tra le pieghe di un tempo che sembra carnefice, in occasione di una cena tra amici, tra un bicchiere di vino e l’imbarazzo di sentirsi messa a nudo. Ma c’è di più in questo romanzo. La figura maschile viene sapientemente declinata al meglio con tutte le sue contraddizioni e la sua forza (ma anche debolezza), dalla più bieca indifferenza verso tutto ciò che non può essere misurato in valuta, alla più amabile comprensione e cooperazione in quello che dà valore e senso nel percorso della nostra vita. Tre sono i personaggi al maschile che tracciano la via verso l’interpretazione virile di ciò che una nascita può determinare, ognuno a suo modo interprete di un ruolo che, come in un domino fortuitamente a cascata, saranno uno la conseguenza degli altri.

Ed è questo il segreto della speranza, che come in un soffio dà l’avvio alle prime tessere, una sull’altra fino al termine ultimo di quella gioia che sarà ancora vita: un gioco serio e, “una vita”, per giocarlo fino in fondo.

 

 

Sandro Capodiferro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Autrice: Cinzia Baldini 

ISBN: 978-88-6247-136-7 

Pagg. 204  -  Euro 10,00

LINEE INFINITE EDIZIONI

Linea Narrativa 

Anno 2016

 

 

 

Disponibile su:

 

Linee Infinite Edizioni

 

www.lineeinfinite.net

 

 

Libreria Universitaria.it

 

http://www.libreriauniversitaria.it/soffio-speranza-baldini-cinzia-linee/libro/9788862471367?a=415021

 

 

 

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information