I pazzi numeri del tempo PDF Stampa E-mail
Scritto da Monica Serra   
Lunedì 16 Settembre 2013 07:42

 

I PAZZI NUMERI DEL TEMPO  di ANNA LUCCHIARI

 

«Povero me! Povero me! Arriverò troppo tardi!»

Tuttavia, quando il coniglio tirò fuori un orologio dal taschino del panciotto, lo guardò, e poi riprese a correre. (L. Carroll, Alice nel Paese delle Meraviglie)

La relatività del tempo… Quanto si è detto su questo argomento? Innumerevoli riflessioni si affiancano da sempre a fiumi di parole spesi per esprimere un concetto complesso e poco intuitivo: il tempo è un dato reale, eppure non si può misurare in modo oggettivo perché è una dimensione dell’anima; è un’esperienza quantitativa eppure al tempo stesso qualitativa. Lo diceva bene Einstein: “Quando un uomo siede un’ora in compagnia di una bella ragazza, sembra sia passato un minuto. Ma fatelo sedere su una stufa per un minuto e gli sembrerà più lungo di qualsiasi ora.”

Nel suo romanzo I pazzi numeri del tempo la scrittrice Anna Lucchiari riesce con estrema semplicità a far riflettere su tutto questo.

Gli adulti sono ossessionati dal Tempo, quello scandito al ritmo della realtà, come racconta l’Autrice nella simpatica introduzione al libro, mostrando al lettore come in ogni età si abbia una percezione diversa di questa entità. Eppure il Tempo non è una semplice successione di istanti omogenei, uniformi, reversibili e discontinui (come spiegava Bergson), misurabile in ore, giorni, mesi, anni; esso è un continuo fluire dal passato al presente e dal presente al futuro; è qualcosa di interiore che si muove secondo i flussi dell’anima, attraverso la memoria e le anticipazioni.

Nel modo leggero e piacevole che è tipico della sua scrittura, la Lucchiari ci racconta il suo viaggio (non solo metaforico) tra luoghi e tempi, l’amore per la sua città (Venezia, magnifica e presente in gran parte del libro), il suo rapporto con il tempo, le sua fantasie sui flussi di memoria e sulle anticipazioni del futuro (splendido l’episodio del manoscritto di Evita Gutierrez Da Silva, donna del futuro).

Il messaggio principale che l’Autrice vuole trasmettere è che le dimensioni del tempo vanno comprese e accettate, per poter vivere serenamente ogni momento della propria vita: occorre andare oltre la paura dell’età, la frenetica routine del presente, il timore della vaghezza sul futuro. Il tutto espresso in una prosa altamente poetica. Sembrerebbe una contraddizione in termini, ma se leggerete il libro vi accorgerete che non c’è altro modo per definire lo stile scorrevole e al tempo stesso aulico di questo romanzo/riflessione.

Rivendichiamo il nostro tempo, solo così potremo comprenderlo e, usando le parole dell’Autrice, tornare “alla sua saga che si nutre del sangue e del sudore di un’agitazione che è l’emblema delle nostre esistenze”.

Molto bello.

 

Monica Serra

 

 

 

 

 

 

 

Autrice: Anna Lucchiari 

ISBN:  8860814928

Pagg. 128 - Euro 12,00

Editore: Armando Editore

Collana Scaffale Aperto

Genere: Narrativa contemporanea

Anno 2009 

 

 

 

Disponibile su Libreria Universitaria.it

http://www.libreriauniversitaria.it/pazzi-numeri-tempo-lucchiari-anna/libro/9788860814920?a=415021 

 

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information