La signora Irma e le nuvole PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvo Zappulla   
Lunedì 31 Maggio 2010 00:23

 

 

             

 

LA SIGNORA IRMA E LE NUVOLE di SUBHAGA GAETANO FAILLA 

 

Misteriose atmosfere, spesso prive di spazio, dove anche la tirannia del tempo viene annullata; simbologie che giocano con gli equilibrismi irreali dell'immaginazione, l'uso di una finezza stilistica che tende al magico realismo; una elaborazione poetica che verte al misterioso, al paradosso esistenziale, fanno di questo elegante volumetto di  Subhaga Gaetano Failla (La signora Irma e le nuvole, Fara Editore, pagg.170, €. 12,50) un testo da leggere con molto interesse. Failla appartiene a quella categoria di scrittori che hanno raccolto nella normalità dell'assurdo la lezione di Dino Buzzati,  i suoi racconti vertono sull'incontro-scontro tra istinto e ragione, inconscio e consapevolezza. Ha una prosa asciutta, essenziale, permeata di slanci lirici, in cui tutte le brevi storie sono legate da un unico filo conduttore, si librano in volo alla ricerca di spazi siderali, anelano al metafisico, si spogliano dell'ingombrante zavorra del materialismo terreno per inseguire flussi migratori verso un luogo-non luogo dove possa trovare sollievo la sua anima in perenne travaglio. “Calendula”, uno dei racconti più affascinanti,  straripa di ombre magnetiche e striscianti, annoda le file di oscuri destini  intrisi di malinconia, guizzi di luce e fitte tenebre che ci riportano all'eterno gioco dell'esistere, al perpetuo equivoco tra vittima e carnefice. “ La signora Irma e le nuvole” da cui prende il titolo questo volume, ha il dono della levità, l'incanto della leggerezza, una storia sospesa dentro una molecola di vapore. Ma tutte le storie contenute nel libro sono sullo stesso piano. Sicuramente Failla è uno che ha letto molto, ha scandagliato gli incubi di Poe, i labirinti esistenziali di Kafka, ha metabolizzato i voli   pindarici di Calvino, i sogni visionari di Borges, li ha fusi con la sapienza di un esperto alchimista. E il risultato è questo libro squisitamente letterario.

 

SALVO ZAPPULLA    

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento.
 

Ricerca nel sito

Syndication

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information